fbpx

Corso di formazione in Psicomotricità Relazionale – Ivrea 23-27/04/2019

Home » Portfolio » Corso di formazione in Psicomotricità Relazionale – Ivrea 23-27/04/2019
Corso di formazione in Psicomotricità Relazionale – Ivrea 23-27/04/2019 2019-04-30T15:30:00+01:00

Project Description

Corso di Formazione in Psicomotricità Relazionale

Locandina Corso Psicomotricità Relazionale - Bologna, 27/04-01/05/2019

Dettagli Evento

  • Quando: dal 23 al 27 aprile 2019;

  • Dove: Palestra delle Scuole Medie, via Vignale 13, Pavone Canavese (TO)

  • È un primo approccio per capire o approfondire questa disciplina che studia la comunicazione non verbale e le dinamiche relazionali caratteristiche del processo educativo, socio-sanitario e clinico.

Puoi utilizzare la tua Carta del Docente per l’aggiornamento professionale.

Bollino Carta Docente

Obiettivi

  • Conoscere il valore della comunicazione non verbale e il suo uso in educazione e nella prevenzione del disagio infantile
  • Scoprire le risorse del gioco psicomotorio come mediatrici dell’espressione di sé e come strumenti di apprendimento ed educazione in età evolutiva
  • Sviluppare la globalità della persona integrando, attraverso la corporeità, la sfera emozionale, cognitiva e sociale
  • Sviluppare spontaneità nella comunicazione psico-affettiva a partire dal gioco e dalle potenzialità del gruppo

Lo Stage

I partecipanti, in una dinamica di gruppo, sperimentano la conoscenza di sé attraverso il gioco spontaneo e la comunicazione non verbale, come strumento funzionale al proprio lavoro.

Il corso risponde alle priorità di formazione individuate dal MIUR nel Piano Nazionale per la formazione degli insegnanti 2016-2019, relative all’inclusione e disabilità e all’inclusione sociale e prevenzione del disagio giovanile globale.

A chi è indirizzato

Educatori, insegnanti, psicologi, operatori socio-sanitari e altri professionisti che lavorano con le risorse umane.

Frequenze e Orari

Dal 23 al 27 aprile 2019, 14.00-19.30

Aggiornamento

Il corso è stato autorizzato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.

Alla fine del corso viene rilasciato un attestato di frequenza e i docenti interessati potranno far rientrare il corso nell’ambito dell’aggiornamento professionale.